Alternanza Scuola LavoroCSAStorie

Il 18 dicembre 2019 noi studenti della 3° A Costruzioni Aeronautiche dell’Istituto Euclide-Caracciolo di Bari, accompagnati dai docenti Di Benedetto e Furio, ci siamo recati presso l’azienda BlackShape di Monopoli allo scopo di iniziare una storia di partenariato finalizzato al Percorso per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (noto con la sigla PCTO, ex Percorso di alternanza scuola-lavoro) .

La visita è incominciata con la presentazione dell’azienda da parte del direttore tecnico, l’Ing. CANDIDA Giuseppe, che ci ha raccontato come un gruppo di giovani talenti pugliesi abbiano fondato, nel 2009, la Blackshape come start-up nel settore aeronautico della Puglia, per la costruzione di aerei sia civili che militari.

La classe è stata accompagnata in varie aree dell’azienda, per l’acquisizione delle competenze introduttive alla conoscenza della produzione degli aerei. Siamo pertanto passati da un’area destinata alla produzione di impianti elettrici alla cosiddetta “Clean Room”. Abbiamo quindi imparato che si tratta di una stanza condizionata secondo particolari parametri e che viene utilizzata per lavori di estrema precisione, riguardanti prevalentemente il fissaggio di fogli in fibra di carbonio sul telaio dell’aeromobile.

Siamo successivamente passati ad una stanza adibita al controllo di qualità e alla zona di “quarantena”, dove vengono depositati i pezzi che non hanno passato il controllo di qualità e che vengono smaltiti come rifiuti speciali. Abbiamo poi scoperto il processo di vulcanizzazione in autoclave e la fase di assemblaggio, dove alcuni tecnici specializzati stavano montando, sotto i nostri occhi,  un propulsore nella struttura dell’aeromobile.

Ancora, abbiamo visionato i magazzini, dove ci è stato detto che si lavora incessantemente per procurare i materiali necessari all’assemblaggio e per stoccarli senza che subiscano danni.

La visita è poi giunta al termine nella zona in cui tutto ha inizio, cioè negli uffici di progettazione e di ingegnerizzazione.

Approfittando di un pianoforte presente all’ingresso e del talento musicale di un nostro compagno di classe, abbiamo salutato l’azienda con una improvvisata, l’”ALELUJA” di Leonard Cohen, perché quello che abbiamo visto è stata musica per i nostri occhi e la nostra mente.

Concludiamo scrivendo che la scuola in modalità “visita guidata” ci piace, perché ci permette di acquisire informazioni in esperienza diretta. Ringraziamo l’ing. Verde Giuseppe, capo del settore INGEGNERIA, l’ing. Candida Giuseppe, capo del settore Progettazione, e tutti quelli che hanno contribuito a creare per noi questa occasione.

Print Friendly, PDF & Email