Comunicazione n. 263 – Ai docenti, agli studenti, ai genitori

Nell’ambito del Progetto  “Educazione alla salute ”, si comunica che sta per avviarsi il Percorso formativo Youth4Youth – Promuovere la sensibilizzazione nella Prevenzione della Violenza di Genere tramite l’educazione tra Pari.

Il percorso formativo fornisce ai giovani l’opportunità di esplorare l’impatto dei ruoli di “genere” rigidi nei confronti della loro identità e comportamenti e di sviluppare le conoscenze, le competenze e le attitudini che permetteranno di instaurare rapporti sani sulla base dell’uguaglianza e del rispetto. Il progetto Youth4Youth mira a ridurre l’incidenza e l’impatto della violenza di genere nella società e nella vita dei giovani nei seguenti modi:

  1. Creando un ambiente sicuro in cui i giovani possano esplorare come la violenza di genere riguardi direttamente loro e i loro coetanei;
  2. Migliorando la conoscenza e la comprensione della natura della violenza di genere e le sue cause in materia di applicazione dei ruoli di genere e la diseguaglianza di genere;
  3. Aiutando i giovani a riconoscere il loro diritto ad essere valutati e trattati con rispetto e la loro responsabilità di valorizzare e rispettare gli altri;
  4. Responsabilizzando i giovani nei confronti delle competenze e fiducia per diventare agenti di cambiamento nelle loro comunità, nella lotta e nella prevenzione della violenza di genere che riguarda loro e i loro coetanei.

Il progetto si rivolge soprattutto alla fascia d’età tra i 14 e i 16 anni che viene considerata piuttosto matura per aver vissuto diverse esperienze all’interno e all’esterno dell’ambito scolastico e abbastanza giovane per passare qualche anno in più a scuola e poter essere in grado di continuare ad essere agente di cambiamento tra i loro coetanei.

Il progetto è articolato in 6 sessioni che a loro volta possono essere suddivise in due incontri.

  • I Sessione: riguarda la definizione del ruolo di genere.

Si incoraggerà i giovani ad esplorare le aspettative di genere riposte su di loro dalle loro famiglie, dalla società e dai media. In questo modo si dà loro la possibilità d’imparare a valutare criticamente l’impatto di ruoli rigidi di genere sulle loro identità e fare collegamenti tra i ruoli di genere, la disuguaglianza e la violenza.

  • II Sessione:La Violenza di Genere in ambito scolastico.

Si guideranno alla comprensione dei diversi tipi di violenza di genere tra cui la violenza fisica, psicologica e sessuale. L’attività principale si concentrerà sugli scenari basati sul bullismo di genere a scuola.

  • III Sessione: La violenza di genere nelle relazioni intime

Si esplorerà la violenza di genere nelle relazioni intime.

  • IV Sessione: Attività artistica

E’ un’attività di follow-up proposta ai giovani per la creazione di materiali artistici quali poster, cortometraggi ecc.. per comunicare dei messaggi sul programma Youth4Youth ai loro coetanei.

  • V Sessione: si comincerà a lavorare sul training per educatori tra pari

Non tutti i giovani che partecipano alle prime sessioni vorranno diventare educatori tra pari. La sessione è progettata per consentire agli educatori di sviluppare le competenze e le conoscenze necessarie di cui necessitano per svolgere le attività Youth4Youth ad altri giovani nella loro scuola.

  • VI Sessione: Peer education (esempio)

Spetterà agli stessi educatori decidere quali attività vorranno proporre ad altri giovani nella loro scuola o nel progetto giovanile.

Al termine delle tre prime sessioni verrà somministrato un questionario di valutazione.

Il progetto in oggetto sarà realizzato nella II A – CAT, nelle ore curricolari, in collaborazione con il  personale specializzato della ASL – Dipartimento di Salute Mentale – Area 4-Città di Bari, secondo il seguente calendario:

  • 21 febbraio   ore 8.15/10.15
  • 06 marzo      ore  8.15/10.15
  • 20 marzo      ore  8.15/10.15
  • 03 aprile       ore  8.15/10.15
  • 17 aprile       ore  8.15/10.15
  • 04 maggio    ore 10.15/12.15
  • 22 maggio    ore  8.15/10.15     attività laboratoriale

Bari, 12/02/2020

La Dirigente Scolastica

Prof.ssa Giovanna De Giglio

 

Print Friendly, PDF & Email