Comunicazione n. 317

Ai Docenti, agli assistenti amministrativi dell’area alunni, al DSGA

 

L’adozione dei libri di testo per l’a.s. 2018/2019 è disciplinata dalle norme richiamate nelle note ministeriali, consultabili al link http://www.uspbari.it/usp/adozione-dei-libri-di-testo-nelle-scuole-di-ogni-ordine-e-grado-a-s-201819.html.

Si riassumono i punti essenziali da considerare per le proposte di adozione, che vanno limitate ai testi di effettivo utilizzo:

  1. facoltatività della scelta dei libri di testo (Art. 6 Legge 128/2013);
  2. sviluppo della cultura digitale (Art. 6 Legge 128/2013);
  3. realizzazione diretta di materiale didattico-digitale (Art. 6 Legge 28/2013);
  4. abolizione del vincolo pluriennale di adozione (Art. 11 Legge 221/2012);
  5. adozione di testi consigliati solo se hanno carattere monografico o di approfondimento delle discipline (Art. 6 Legge 128/2013).

La nota ministeriale del 29/03/2018 contiene precisazioni, riguardanti, in particolare, la riduzione tetti di spesa per la scuola secondaria:

  • i tetti di spesa relativi alla dotazione libraria delle classi prime, seconde, terze e quarte della secondaria di II grado, da definirsi con decreto ministeriale di natura non regolamentare, viene ridotto del 10% solo se nella classe considerata tutti i testi sono stati adottati per la prima volta nell’a.s. 2014/15 e realizzati nella versione cartacea e digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi (modalità mista di tipo b – punto 2 dell’allegato al decreto ministeriale n. 781/2013);
  • gli stessi tetti di spesa sono ridotti del 30% solo se nella classe considerata tutti i testi sono stati adottati per la prima volta dall’anno scolastico 2014/2015 e realizzati nella versione digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi (modalità digitale – tipo c – punto 2 dell’allegato al decreto ministeriale n. 781/2013).

I docenti, dopo il confronto nelle riunioni di Dipartimento, sono invitati ad adottare solo i testi indispensabili, uguali per corsi paralleli. Dopo i consigli di classe, saranno diffuse ulteriori disposizioni operative per la comunicazione delle conferme o delle nuove adozioni.

Si coglie l’occasione per evidenziare che è da intendersi di NUOVA ADOZIONE ogni testo introdotto in ogni classe del prossimo anno e diverso, anche solo per il codice ISBN, da quello in adozione quest’anno nella medesima classe.

  • I docenti delle classi seconde adotteranno i testi per le nuove prime.
  • I docenti delle classi prime adotteranno, e confermeranno per scorrimento, i testi per le future seconde.
  • I docenti delle classi quinte adotteranno i testi per le future terze.
  • I docenti delle classi terze adotteranno, e confermeranno per scorrimento, i testi per le future quarte.
  • I docenti delle classi quarte adotteranno, e confermeranno per scorrimento, i testi per le future quinte.

Alla data attuale non sono stati ancora comunicati dal MIUR i  tetti di spesa per la dotazione libraria per l’a.s. 2018/19; in attesa della definizione dei nuovi valori, i docenti possono temporaneamente fare riferimento a quanto riportato nella D.M. n. 43 del 11/05/2012.

  Indirizzo     1^ anno     2^ anno     3^ anno   4^ anno   5^ anno
Istituto Tecnico Tecnologico 320

223 310

253 221

Eventuali sforamenti degli importi relativi ai tetti di spesa debbono essere contenuti entro il limite massimo del 10%: in tal caso le delibere di adozione di tali testi debbono essere motivate da parte del Collegio dei docenti e approvate dal Consiglio di istituto.

Le adozioni dei libri di testo verranno sottoposte al collegio docenti del 16 maggio 2018 per la delibera definitiva. Il Collegio sarà convocato con specifica comunicazione.

Bari, 19/04/2018

Il Dirigente Scolastico

Prudenza Maffei

Print Friendly, PDF & Email