Le eccellenze del nostro territorio

Ebbene sì, l’ultimo anno scolastico volge al termine, quello che solo tempo fa sembrava un traguardo quasi futuribile ora è alle porte. In realtà  questi cinque anni sono letteralmente volati e nel  tracciarne il bilancio, sentivamo qualcosa di incompiuto; il confronto con qualche realtà, anche differente dal nostro normale ambito navale, nella quale poter rivedere  concretamente i temi trattati nel percorso scolastico. Esternata  questa esigenza ai nostri docenti, il prof. Marzano ci parlava di alcune eccellenze del nostro territorio ed in particolare della centrale termoelettrica  Sorgenia di Modugno, sia perché basandosi su cicli combinati turbogas e vapore utilizza le soluzioni tecnologiche, interamente  affrontate  nel triennio di specializzazione che per la particolarità di tale impianto a riguardo delle tematiche ambientali e di sicurezza,  tanto enfatizzate durante il nostro percorso scolastico.

Dopo aver ottenuto le rituali autorizzazioni  il  21 aprile scorso, accompagnati dal prof. Marzano  ci siamo recati presso l’impianto dove siamo stati accolti dall’ing. Forghieri, direttore del sito di Modugno.

La prima parte della visita si è svolta tramite una presentazione in aula, nella quale oltre alla descrizione dell’impianto ci hanno molto colpito le soluzioni innovative che consentono di minimizzare l’impatto ambientale, come per esempio il riutilizzo

delle acque reflue, opportunamente trattate, provenienti dal depuratore di Bari Ovest, o come la gestione della centrale legata alla complessità della rete elettrica nazionale; non avremmo mai immaginato che gli aspetti commerciali fossero gestiti tramite aste elettroniche a cadenze varie, anche giornaliere grazie ai minimi tempi di transitorio dell’impianto.

Nella seconda parte della visita, ci siamo recati nei vari reparti, ed è stato molto emozionante ripercorrere quasi come a ritroso, il nostro percorso scolastico incontrando le macchine e gli apparati da noi studiati. In particolare, abbiamo potuto osservare il funzionamento della centrale basato sul ciclo combinato CCGT (combined cycle gas turbine) che prevede l’accostamento di 2 turbine a gas Metano ed una a vapore in  grado di fornire una potenza massima di 800MW con tempi d’avviamento di solo 1 ora, con rendimenti di tutto rispetto.

Ci è poi stata mostrata la sala di controllo generale dell’impianto, del tutto simile a quella di una moderna nave dove la nostra attenzione è stata catturata dal sistema di controllo dei carichi della rete che permette ai tecnici di intervenire in tempi brevi.

Desideriamo concludere questa cronaca con un sincero ringraziamento alla direzione della Sorgenia e in particolare all’ing. Forghieri, per la disponibilità e per averci accolto “non come studenti ma come degli ospitii”.

Riteniamo inoltre doveroso, ringraziare anche la nostra scuola, non solo per questa iniziativa, ma per l’esperienza vissuta nel nostro percorso scolastico, nella sensazione che a breve ne sentiremo la nostalgia.

Gli alunni della 5 B Conduzione Apparati ed Impianti Marittimi

Print Friendly, PDF & Email